Libro “Storie Elettriche”

Ormai nella vita ho capito che le occasioni vanno prese al volo quando passano, in quel momento senza farsele scappare. Quando andai al concerto delle Orme ad Assemini, comprai il libro sul prog di Massimo Forni: capii subito che era l’unico momento in cui potevo prendere quel libro. Essendo libri di case editrici piccole, i concerti sono gli unici luoghi dove trovare simili, diciamo così, rarità. E così è stato anche per il libro del tastierista degli Area, Patrizio Fariselli, “Storie elettriche”.

Infatti, dopo il bel concerto degli Area (15 agosto 2011), svolto nel suggestivo anfiteatro storico di Villanovaforru, feci un giro per le bancarelle, ricche di dvd e libri. Chiesi al venditore che tipo di libro era e mi rispose: “Un libro di aneddoti, direi simpatico”. Senza pensarci troppo, decisi di prenderlo. E se non erro, era anche l’ultima copia.

E in effetti il libro è interessante e divertente! Il libro tratta della carriera degli Area, del loro difficile inizio (ovvero nei primi tre concerti furono costantemente fischiati ma per fortuna al quarto a Pordenone furono per la prima volta applauditi), del periodo solista del Fariselli (in particolare compositore di colonne sonore per l’amico – attore Alessandro Benvenuti), dell’altrettanto difficile concerto del John Cage, dei vari esperimenti musicali e di altre esperienze. L’aneddoto più interessante, a mio avviso, è quello riguardante il famoso brano “Arbeit Macht Frei” che merita qualche riga. Si tratta dei primi minuti, quelli sperimentali, così atmosferici, intensi. L’aneddoto spiega tutte le varie fasi riguardanti il momento del gong immerso nell’acqua, dato dal Stratos. Siccome non potevano bagnare la moquette dello studio di registrazione, dovettero portare il gong e il recipiente sul tetto dello stabilimento. Registrarono il suono del gong immerso nell’acqua al momento giusto del brano ma al momento dell’ascolto ci fu una piacevole sorpresa: durante il colpo fu registrato anche il cinguettio di alcuni passerotti! Il che rendeva il pezzo introduttivo ancora più suggestivo e interessante.

In conclusione, vi consiglio questo libro se lo trovate in qualche concerto degli Area o in alternativa su internet, perché credo proprio che in un negozio sia difficile (se non impossibile) trovarlo.

Ps Facciamo un applauso ai cittadini spettatori di Pordenone che applaudirono gli Area!

Annunci

Info paveloescobar
Sono un figo ancora non compreso. La mia missione è quella di far conoscere buona musica e di non porsi dei limiti, musicalmente parlando.

2 Responses to Libro “Storie Elettriche”

  1. Ottimi i tuoi due nuovi blog. Ciao e… Buona “Pasca”!

    P.S.: ti ho linkato su “Topolàin” (topolain.blogspot.com)

  2. @ Peter
    Benvenuto nel mio blog musicale!
    Perchè Buona Pasca? Oggi non è domenica delle Palme?
    Buona domenica!
    Ps grazie per il link!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: